C. Dalmeri, V. Fragasso, S. Ramella Paia

Torino 14 -15 Giugno 2019

III Congresso Nazionale SIPFo
Le Psicoterapie Forensi: Autori, Vittime e Istituzioni

Autori di violenza: uno sguardo psicoanalitico.

Nel corso del lungo e proficuo percorso degli studi psicoanalitici la pulsione aggressiva è stata interpretata secondo due punti di vista: in quanto data da fattori istintuali ed innati o come reazione rispetto ad una frustrazione o ad uno stress. Nel corpus dell’opera di Freud coesistono tre diverse ipotesi rispetto alla pulsione di morte: una relativa ad una originaria pulsione eterodistruttiva; una seconda che interpreta l’aggressività in quanto reattiva ad una frustrazione ed una terza che la inquadra proiettivamente a partire da una pulsione autodistruttiva.
Nella teoria di Melanie Klein c’è il costante riferimento ad una precoce distruttività del bambino che porta ad angosce di distruzione, divoramento, annientamento dell’oggetto e ad una corrispondente fantasia di essere a propria volta distrutti e divorati. La pulsione aggressiva è dunque innata e primaria.
Secondo Kohut l’aggressività promana da una mancato rispecchiamento empatico da parte dell’oggetto- Sè che non è in grado di sintonizzarsi sui bisogni del bambino. I sentimenti arcaici di vergogna e di rabbia risultano responsabili delle manifestazioni aggressive in particolar modo correlate al riaprirsi di antiche ferite narcisistiche.
Nella prospettiva della teoria dell’attaccamento di Bolwby le azioni aggressive vengono riportate a stimoli ambientali interpretati come possibili minacce e legate ad una deprivazione materna e a vissuti di separazione e perdita.
Peter Fonagy riporta le cause dei comportamenti violenti ad un deficit rispetto alla “funzione riflessiva” ovvero la capacità del bambino di leggere i propri e gli altrui stati mentali ed in quanto tale protettiva rispetto agli agiti aggressivi.
L’esperienza svolta nell’ambito del Progetto SPAM della Associzione Paviol Percorsi Antiviolenza di Biella fornirà stimoli ed esperienze su cui riflettere e da riportare all’excursus storico proposto
Autori:
Dott. Carlo Dalmeri carlo.dalmeri@gmail.com
Dott.ssa Vincenzina Fragasso v.fragasso@libero.it
Dott.ssa Simona Ramella Paia simonaramellapaia@gmail.com
psicologi e psicoterapeuti, Associazione Paviol Percorsi Antiviolenza, Biella.